Allestimento

Nel prestigioso Palazzo Loredan, sede di Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, le sale del piano nobile sono dedicate esclusivamente alla mostra “Il mondo che non c’era”. Ogni sala presenta un’area geografica ed ogni teca è suddivisa per culture con i reperti che le rappresentano: un viaggio ideale che attraversa le terre di oltre 40 culture. Il progetto espositivo - elaborato da Ubis Three - è stato studiato per dialogare con le antiche librerie che scandiscono gli ambienti e guidato, nella distribuzione delle diverse sezioni in mostra, dall’impianto dell’edificio. u11511Tavola disegno 1mdpi Le 24 vetrine espositive sono state realizzate per la Fondazione Giancarlo Ligabue dalla Goppion di Milano, azienda leader mondiale nell’allestimento museale, e progettate appositamente per valorizzare i reperti esposti. Grazie infatti ad un sistema modulare, le vetrine possono adattarsi a differenti percorsi espositivi, consentendo alle mostre organizzate dalla Fondazione di sviluppare un fruizione degli spazi funzionale ed armonica.

Moderne tecnologie si innestano inoltre negli ambienti settecenteschi e tra i reperti di millenni or sono. Ad ogni coppia di vetrine è affiancato un totem per informazioni sui pezzi esposti, ingrandimenti fotografici ad altissima definizione, visualizzazioni tridimensionali. In particolare, modelli tridimensionali realizzati tramite scansioni 3D permettono di illustrare e percepire dettagli piccolissimi, rendendo gli oggetti esposti visibili e godibili a tutto tondo.

Questo sito utilizza i cookies per una migliore esperienza di navigazione.

OK APPROFONDISCI